Evviva Evviva
il Novello Pastore

Lieto un canto si levi festoso
e ripeta una nota giuliva
dica un nome, ed echeggi un evviva
che fin voli alle porte del Ciel!

Al Pastore Novello che viene
di lontano incontro ai suoi Figli ,
noi spargiamo di rose e di gigli
un gran serto ove posi il suo pič.

Lunga vita Egli viva tra noi
e ricolma di sacre dolcezze!
Questo e il voto! E non mai amarezze
provi il dolce paterno suo cuor.

Dalla VERGINE SANTA all'Altare
ogni giorno Ei ci veda raccolti
e di pace e d'amore sui volti
veda il raggio risplendere ognor.

Passi Ei sempre con gioia e a noi dica:
"Oh, voi siete i miei figli diletti!
E noi sempre fedeli ai suoi detti
sentir tutto il paterno suo amor!

Seminarista Salvatore Carbonara

“ Il Borgo” Agosto 52 Editore: Soc. APULIA Direttore responsabile IGINIA CAMPANA Registrato alla Cancelleria del Tribunale di Bari al n. 72 Tipografia COLUCCI Via Castelfidardo,1-3 Monopoli